SETTIMANA SANTA

  Durante il periodo pasquale molte le funzioni religiose in calendario fra queste:

la processione del Venerdì Santo, in chiesa San Giovanni viene allestito l'originale "catafalco"
Fra le numerose tradizioni, per la Settimana Santa ricordo l' allestimento del grandioso catafalco ligneo al centro della chiesa Parrocchiale San Giovanni Battsita.- Il catafalco (fonte sito parrocchia Morbegno): si presenta come un tempietto che si erge da un’alta piattaforma ottagonale, a cui si accede per mezzo di quattro ampie scalinate, con balaustre che accentuano l’effetto scenografico dell’insieme. Quattro coppie di colonne, disposte in diagonale rispetto agli scaloni, poggiano su quattro basamenti dai profili a volute, e sono collegate tra di loro da quattro pendoni arcuati, con medaglioni al centro che riportano citazioni bibliche riferite alla Passione di Cristo. Dagli architravi si elevano quattro falde dall’andamento curvilineo concavo e convesso, che si concludono, all’altezza di circa 18 metri, con un cupolino sormontato da una nuda croce, dalle cui braccia pende il sudario.Il catafalco appartiene alla Confraternita del SS. Sacramento di S. Pietro, e viene ricostruito ogni anno con l’intervento di numerosi volontari, anche della Confraternita della Madonna. Era destinato ad accogliere sontuosamente l’urna con la statua del Cristo morto da portare in processione, come avviene tuttora, la sera del venerdì santo, scortato dai Vigili del Fuoco in storica uniforme ottocentesca.

  Il grande falò del Sabato Santo
Un tempo in piazza San Giovanni veniva preparata una catasta di legna gigantesca (legna di tutti i tipi, perlopiù rami della potatura della vigna e scarti della segheria) conferita dai fedeli.