Spazio Giovani Alice Gaggi Alice Gaggi Alice Gaggi Anna Papini Anna Papini Bryan Pace Bryan Pace Bryan Pace Carlo De Agostini Carlo De Agostini Carlo De Agostini Domenico Buzzetti Domenico Buzzetti Domenico Buzzetti Lorenzo Passerini Lorenzo Passerini Luca Ruffoni Scialés Luca Tarabini Luca Tarabini Luca Tarabini Marta Romegialli Michele Bordoni Pietro Boiani Pietro Boiani Pietro Boiani

 

Spazio Giovani vuol essere un piccolo angolo di questo portale, una sorta di piccola "sala degli onori" (la Hall of Fame degli anglosassoni), nella quale rendere merito ad alcuni giovani (ragazze e ragazzi) morbegnesi e della bassa valle, le cui attività seguiamo con interesse, meravigliàti dal loro coraggio, dalle loro idee, dal loro impegno, dalla loro intraprendenza e dalla notorietà che sono riusciti a guadagnare nei loro rispettivi campi, anche oltre i confini della nostra valle.

Alice Gaggi

Sono Alice Gaggi, nata a Sondrio l'8settembre 1987.

Ho vissuto a Faedo Valtellino fino all'età di 23 anni, poi mi sono sposata con Giovanni Tacchini e da allora vivo a Morbegno.

Amo correre, in particolare in montagna.
Mi è sempre piaciuto correre: giocare a rincorrere amici, lucertole, farfalle, soprattutto nei mesi estivi che trascorrevo in montagna.

Ho iniziato a gareggiare alle scuole medie, quando ho partecipato alle corse campestri scolastiche.

Mi sono così avvicinata al mondo delle competizioni, tesserandomi per il G.S. Valgerola.

Nel 2006 ho vestito la mia prima maglia azzurra ai mondiali di corsa in montagna di Bursa (Turchia), giungendo quarta classificata nella categoria junior.

Dal 2010 ho vestito al maglia azzurra nella categoria assoluta agli europei e mondiali che si svolgono tutti gli anni, vincendo spesso l'oro a squadre con le mie compagne.

Nel 2013 ho vinto il mondiale di corsa in montagna in Polonia, a Krinica Sdroj. Questa vittoria è stata per me inaspettata, ma anche bellissima!

Nel 2014 sono arrivata quarta all'europeo di Gap (Francia) e ottava al mondiale di Casette di Massa.
Amo questo sport perché mi permette di conoscere tanta gente, avere tanti amici, girare il mondo e visitare posti nuovi, che spesso non sono mete turistiche.

Anna Papini

Sono nata il 14 febbraio 1978 a Morbegno (SO), dove vivo.

Mi sono diplomata in scultura all'Accademia di Belle Arti di Brera, Milano.

Il mio lavoro nasce dalla curiosità e dal divertimento. Prediligo soggetti a carattere naturalistico-scientifico e agisco in collaborazione con la flora e la fauna.

Ho scelto come mio simbolo l'ape, animale che stimo molto.

Sono interessata alle tecniche antiche e a ciò che è ricoperto di polvere, ma nonostante questo credo che le cose importanti siano ancora tutte da inventare.

Scolpisco:
Il mio materiale preferito è il legno: alberi, cortecce, pezzi di legno antico e tarlato dal passato illustre… sui quali spesso aggiungo inserti o intarsi di altri materiali.

Dipingo muri:
Più grandi sono meglio è.
Dalla primavera 2012 sto portando avanti un mio progetto a cui tengo molto: "Voglio un mondo rose e fiori". Riguarda l'illustrazione su parete: la vegetazione autoctona si riappropria degli spazi invasi dal cemento. Si tratta di illustrazione botanica rivolta al verde del futuro ed eseguita, attraverso uno sguardo sconquassato alla tradizione, su scialbe pareti e grigi muri senza un perché.

Disegno e incido:
per sentirmi à la page.


Sito: www.esile.it
Video: Scultura in legno di tiglio e ferro (2012)

Bryan Pace

Mi chiamo Bryan Pace, sono nato a Sondrio nel 1991 e, fin dalla mia nascita vivo a Morbegno (SO).

Mi sono diplomato il 7 luglio 2011 come Tecnico dei Servizi Sociali presso l'Istituto Professionale per l'Industria e l'Artigianato "Gian Pietro Romegialli" di Morbegno e, dal 9 gennaio 2012 sono assistente scolastico per la Cooperativa Sociale "Progetto Vita" O.N.L.U.S. (in servizio presso l'Istituto Comprensivo "Giovanni Gavazzeni" di Talamona (SO)).

Tra il 2005 ed il 2012 ho prestato servizio come volontario/animatore presso l'Oratorio San Luigi Gonzaga di Morbegno dove, tra i vari incarichi che ho ricoperto, sono stato responsabile dei compleanni (2006-2011) e membro del Consiglio d'Oratorio (2011-2012).
Dal 9 gennaio 2012 al 9 gennaio 2013 sono stato volontario del Servizio Civile Nazionale per il Comune di Morbegno, con particolare riferimento alla Biblioteca Civica "Ezio Vanoni" e al Centro Giovanile "Lokalino".

Il 17 giugno 2009 ho fondato Channel Morbegno, una web radio libera, senza scopo di lucro, apartitica e non confessionale che coinvolge, ancora oggi, diversi giovani del mandamento di Morbegno. Channel Morbegno è un progetto in cui credo molto; è un miscuglio di amicizia, aggregazione, musica, informazione e divertimento: un passatempo sano e prezioso per chi ne fa parte e per chi ci ascolta...

Dal 10 marzo 2008 ho al mio fianco una persona meravigliosa: Angelica, che condivide con me ogni singolo istante, passione ed ogni singola sensazione della mia vita.

Mi piace tantissimo fotografare con la mia Canon 300D, progettare ed elaborare grafiche di ogni genere (in particolare locandine e siti internet), montare video e files musicali.

Mi capita spesso di pronunciare l'espressione "io vivo per gli altri" perché mi piace mettere a disposizione il mio tempo per le persone che hanno bisogno di aiuto, di un confronto, di un semplice consiglio e, più genericamente, per la collettività. Sono convinto che se ognuno di noi fosse più disponibile e sincero con gli altri, questo potrebbe essere davvero un mondo migliore.

Carlo De Agostini

Designer/Director Italiano, si occupa di comunicazione visiva, branding e motion design per canali e programmi televisivi principalmente in Italia, Inghilterra e Stati Uniti.

I suoi lavori sono pubblicati su diverse riviste, libri e siti internet, oltre ad aver ricevuto un PromaxBDA award.

Ha condotto diversi training e conferenze tra cui in Cina, Irlanda, Italia e insegna motion design presso l'Accademia di Belle Arti di Urbino.

Sito: www.watermelon.it

Domenico Buzzetti

Sono nato nel 1981 a Morbegno, dove vivo e lavoro.

La mia ricerca artistica spazia dal video alla fotografia, passando per la musica, ed è frutto di personali riflessioni sul mondo che mi circonda.

Mi interessano particolarmente tutti gli aspetti che caratterizzano la persona: il corpo, le emozioni, le percezioni, le paure, la memoria, gli eventi negativi e positivi che rendono un essere umano quello che è...

Sono affascinato e ispirato dalla natura e spesso gli scenari dei miei lavori sono ambienti naturali, in particolare Valtellinesi.

Ho partecipato a mostre e film festival in Italia e all'estero, nel 2006 ho vinto il primo premio al Premio Arti Visive San Fedele.

Lavoro anche come videomaker e collaboro con due associazioni: Sponge ArteContemporanea e Lokazione.

Sito: www.domenicobuzzetti.com

Lorenzo Passerini

Nato a Morbegno nel 1991, inizia lo studio del trombone presso il Conservatorio di Como con i Maestri Pierluigi Salvi e Fulvio Clementi. Si diploma a pieni voti nel luglio 2009 all’età di 18 anni.

Nel novembre 2010 vince il Terzo Premio al Concorso Internazionale per Solisti di Chieri. Ha collaborato con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra 1813 di Como, l’Orchestra Internazionale Giovanile di Lanciano, l’Orchestra Sinfonica della Valle D’Aosta, l'Orchestra del Teatro Coccia di Novara, l’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole e l’Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano. Ha suonato con direttori di fama internazionale quali Nicola Samale, John Axelrod, Andrey Boreyko, Fabio Luisi e Riccardo Muti.

Ha iniziato lo studio della direzione d’orchestra con il maestro Stephanie Pradouroux presso l’Istituto Musicale Pareggiato della Valle d’Aosta. Ha partecipato al corso in direzione d’orchestra col maestro Isaak Karabtchevsky e la “World Youth Orchestra” a Riva del Garda nel luglio 2011.

Studia attualmente col maestro Ennio Nicotra ai corsi speciali in “Tecnica della direzione d’orchestra” a Palermo e presso l’Università Statale Bicocca di Milano. Frequenta inoltre lezioni tenute dal maestro Massimiliano Caldi. Da ottobre 2011 studia composizione e lettura della partitura col maestro Antonio Eros Negri. Ha collaborato con musicisti di fama internazionale quali Giampaolo Pretto e Francesco Manara.

Il 24 novembre 2012 ha inaugurato la terza edizione del Festival pianistico “Città di Morbegno” con il Secondo concerto per pianoforte e orchestra di Rachmaninov e la Quinta sinfonia di Beethoven.
Il primo gennaio 2013 ha diretto il “Concerto di Capodanno” a Morbegno proponendo la “Suite dallo Schiaccianoci” di Čajkovskij e il Bolero di Ravel.
L'11 maggio 2013 ha diretto il concerto per pianoforte ed orchestra n. 9 di W.A. Mozart (solista: Chiara Opalio) e la prima sinfonia di L.v. Beethoven.
Nel giugno 2013 è stato direttore preparatore dell'orchestra per i Carmina Burana di Carl Orff, in collaborazione con il Teatro Sociale di Como.
Nell'estate del 2013 ha diretto l'opera lirica Don Pasquale di Gaetano Donizetti, in una tournée che lo ha visto esibirsi nelle provincie di Bergamo, Lecco e Sondrio.
Nel settembre 2013 ha guidato oltre 200 musicisti nell'esecuzione del Requiem di Mozart.
Il 19 ottobre 2013 ha diretto "Pierino e il lupo" di S.S. Prokof'ev presso il Teatro Manzoni di Monza nell'ambito del "Festival di musica per bambini".
Il 27 ottobre ha diretto all'Auditorium di Morbegno un galà d'autore su Giuseppe Verdi, evento conclusivo del progetto "All'opera con l'opera, musica e civiltà".
Il 14 e 15 dicembre 2013 ha diretto due concerti di "Gala d'operetta" in provincia di Padova con l'Orchestra Giovanile della Saccisica.
Il 1º gennaio 2014 ha diretto il Concerto di Capodanno 2014 presso l'Auditorium Sant'Antonio di Morbegno alla guida dell'Orchestra Antonio Vivaldi.

Future produzioni lo vedranno impegnato nella Quarta Sinfonia di Čajkovskij, nell'opera lirica "Elisir d'amore" e in altri importanti lavori sinfonici ed operistici.

Luca Ruffoni Scialés

Nasce a Morbegno (SO) il 23 novembre 1986.

Dopo la maturità artistica consegue nel 2011 la laurea magistrale in architettura presso il Politecnico di Milano e dal 2012 lavora a Sondrio come architetto libero professionista.

Scultore e intagliatore ligneo con all'attivo alcune esposizioni collettive, si occupa dal 2010 a titolo gratuito di promozione e valorizzazione locale con enti e associazioni della Valle del Bitto di Gerola, promuovendo in particolare la riscoperta delle opere della grande guerra quali potenzialità per un possibile sviluppo turistico e divulgativo a favore delle aree di montagna.
A tale scopo ha organizzato convegni a tema, visite guidate e incontri con le scuole.

Tra il 2012 e il 2013 realizza (esordendo nell'ambito cinematografico), "GAREF, Le ultime pietre della Val di Pai", lungometraggio con il quale porta avanti il progetto di promozione e valorizzazione delle piccole realtà dell'amata "Valgerola".

Luca Tarabini

Lareato in Design al Politecnico dell'Università di Milano (2004), dal 2006 vivo e lavoro a Londra.

Ho lavorato per quattro anni alla Sony (Sony European Design Center) occupandomi di User Experience e Interaction Design, presso i Centri di Design di Londra, Tokyo e San Diego, dove ho realizzato servizi e prodotti per TV, cellulari e tablets.

Da novembre 2012 sono passato alla Orange (sempre a Londra), dove ricopro lo stesso ruolo di User Experience Designer.

Marta Romegialli

Dopo aver conseguito la maturità scientifica nell'anno 1999, si iscrive presso il Conservatorio G. Verdi di Como ove si diploma in clarinetto nel Settembre 2003 sotto la guida del Mº Carlo Dell'Acqua.
Nel Marzo 2007 consegue la laurea specialistica di IIº livello presso il medesimo Conservatorio.
Ha frequentato corsi di perfezionamento in clarinetto tenuti dai maestri Fabrizio Meloni, Stefano Bellante e Patrick Messina.
Nel 1997 e nel 1998 ha partecipato al concorso Musica Insieme di Perugia nella categoria Trio, classificandosi rispettivamente al 2º e al 1º posto.
Dal 1997 al 2001 ha partecipato ai corsi di perfezionamento orchestrale quale componente della Giovanile Orchestra di Fiati di Ripatransone (AP).
Dal 1997 suona il clarinetto ed il clarinetto piccolo nell'Orchestra di Fiati della Valtellina, con la quale ha tenuto concerti in Italia ed all'estero; quale componente della medesima orchestra, ha altresì partecipato all'incisione di cinque compact disc.
Negli anni 2000 e 2001 ha frequentato i corsi di direzione bandistica organizzati dal Coordinamento delle bande musicali della Provincia di Cremona con i maestri Arturo Andreoli, Lorenzo Della Fonte, Ronald
Johnson e Dennis Johnson.
Dal 2002 al 2009 ha diretto la Banda Musicale di Villa di Tirano (SO).
Dal 2004 è direttore della Società Filarmonica S. Cecilia di Cosio Valtellino (SO).
Nel 2005 è stata scritturata, con qualifica di orchestrale di palcoscenico, dall'Associazione Lirica e Concertistica Italiana per

l'opera "Nabucco", rappresentata dai teatri di Como, Bergamo, Cremona,Pavia e Brescia.
Dall'anno scolastico 2007/2008 è insegnante supplente di Educazione Musicale presso diverse scuole medie della provincia di Sondrio.
Collabora ed ha collaborato con gruppi di musica da camera del conservatorio di Como, nonché con l'Orchestra Sinfonica di Lecco, la Banda Civica di Milano, l'Orchestra Lirico-Sinfonica di Lecco e

l'As.Li.Co.
Insegna teoria e solfeggio, clarinetto e musica d'insieme presso diverse scuole di musica della provincia di Sondrio.
Nel 2010 ha frequentato il corso di direzione tenuto dal Mº Savino Acquaviva, organizzato dall'Associazione Amici della musica Aurelio Fanciosti di Corbetta (MI).
Nel 2011 è stata organizzatrice e Responsabile artistico del Masterclass di Direzione e Concertazione per Banda tenuto dal compositore statunitense Robert Sheldon, al quale ha partecipato in qualità di allievo effettivo (Morbegno - SO, dal 18 al 21 Maggio).
Nel 2011 è stata organizzatrice e Responsabile artistico del Masterclass Strumentale tenuto dai Maestri Daniele Berdini, Mario Bracalente, Devid Ceste e Sergio Delmastro (Cosio Valtellino, 8 e 9 Ottobre).


(fonte: filarcosio.it)

Michele Bordoni

Ciao a tutti...

sono Michele Bordoni, classe 1985, di professione elettricista.
Vivo a Berbenno di Valtellina.

Il mondo della fotografia mi ha da sempre affascinato, forse perchè sin da piccolo ho avuto modo di apprezzare le bellissime diapositive di montagna di papà.
Oggi la fotografia resta per me una grande passione pur praticandola, per ora, semplicemente a livello amatoriale.

All'inizio mi sono dilettato con le compatte, poi, nel gennaio 2009, è arrivato il momento della mia prima reflex: una Nikon D60; da allora la passione non ha fatto che crescere e, a febbraio 2011, sono passato a Nikon D7000.

Mi piace spaziare in vari ambiti: dai concerti, agli eventi sportivi, senza ovviamente tralasciare natura e paesaggi, così come reportage di vario genere...
Importante esperienza è stata per me la mostra fotografica itinerante "Dopo la disperazione... la speranza" con la quale ho voluto "raccontare" la sofferenza delle donne vittime di abusi.

A voi dunque ora l'invito ad esprimere un parere sui miei lavori... nella speranza che sia riuscito nel mio intento e di cogliere le sensazioni del momento, ma soprattutto, sia pur umilmente, di trasmettere emozioni attraverso questa scatola magica che è la macchina fotografica.

Ulteriori informazioni:www.michelebordoniphotography.it

Pietro Boiani

Nato a Morbegno (SO) il 5 febbraio 1978, si è diplomato in tromba presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Como nell'anno scolastico 2000/01. Ha iniziato i propri studi sotto la guida del maestro Vito Calabrese, trombettista presso il Teatro alla Scala di Milano, perfezionandosi in seguito con Gioacchino Sabbadini, Mario Gerosa, Mario Bracalente, Andrea Conti, Gabriele Cassone, Jean Francois Michel, Giancarlo Parodi. Nell'anno 2010 ottiene la Laurea di Secondo Livello in Tromba presso l'Istituto Musicale di Aosta sotto la guida di docenti quali Ivano Buat e Davide Sanson, prendendo parte agli incontri con Marco Braito, Gianluigi Petraruolo, Christian Lindberg, Immanuel Richter, Allen Vizzutti, David Short, Vinko Globokar e Yigal Meltzer.

Ha collaborato con numerose realtà musicali sia italiane che straniere: Orchestra Filarmonica di Torino, Giovanile Orchestra di Fiati di Ripatransone (AP), Festival Brass Band (Valle d'Aosta), Brass Band Novedrate, Banda Civica di Milano, Orchestra Nazionale Moldova, Orchestra Nazionale Ucraina, Orchestra Nazionale di Stato Bielorussa, Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione di San Pietroburgo, nonché numerose formazioni bandistiche in occasione di concerti, partecipando inoltre ai più prestigiosi festivals e concorsi per banda (in Italia, Spagna, Svizzera, Croazia, Germania, Repubblica Ceca, Austria). Numerose le proprie esperienze in ambito cameristico: duo (due trombe, tromba e pianoforte/organo), trio (tre trombe, tromba/pianoforte/flauto), quartetto (due trombe e due tromboni), quintetto (due trombe/corno/trombone/tuba), settimino (Histoire du Soldat di I. Stravinsky).

Attualmente ricopre stabilmente il ruolo di prima tromba nell'Orchestra di Fiati della Valtellina (al proprio attivo oltre 120 concerti), con la quale si è già più volte esibito sia in Italia che oltre confine e con cui ha partecipato alla realizzazione di 6 cds e preso parte a vari Festivals e Concorsi. Fa parte del Dinamic Brass Quartet formato da due trombe e due tromboni; nato nel 2002 è l'unica realtà esistente in provincia che presenta un repertorio di musica da camera per ottoni. Col quartetto ha già tenuto più di 50 concerti sia sul territorio nazionale che all'estero, realizzando nel 2007 il proprio primo cd di musica originale per quartetto di ottoni.

Ha studiato direzione con il Maestro Lorenzo Della Fonte (IT) e con i Maestri Arturo Andreoli (IT), Henrie Adams (ES), Angelo Bolciaghi (IT), Douglas Bostock (EN). Dal 2005 ad oggi ha diretto in Italia, Svizzera, Francia, Slovenia, Croazia.

È direttore stabile della Società Filarmonica di Talamona dal 2005. Nello stesso anno ha guidato la Filarmonica nella realizzazione del primo cd della propria storia in occasione del 135° Anniversario di fondazione del sodalizio. Nel 2007 con la Filarmonica di Talamona è stato invitato a partecipare alla 'Fete des Alpes' nella località di Albertville (Francia), nel 2008 ha avuto modo di poter ospitare la Banda dell'Istituto Musicale di Netanya (Israele) diretta dal Maestro Miron Motti. Si occupa inoltre della supervisione della scuola allievi (che conta attualmente 43 ragazzi) e dirige la Banda Giovanile dal 2005. Con la stessa ha ottenuto il Terzo Premio di categoria nel marzo 2009 nella 9a edizione del Concorso per Giovani Strumentisti di Costa Volpino (BG), ottenendo il terzo punteggio assoluto dell'intera manifestazione. Nel mese di marzo 2011, partecipando nella categoria superiore (sezione A), ottiene il Secondo Premio con la Banda Giovanile di Talamona e Cosio Valtellino, alternandosi alla direzione con Marta Romegialli.

Nella stagione 2008 ha diretto la Società Filarmonica di Arogno (CH) dopo aver vinto un concorso per la sostituzione temporanea del Direttore stabile Lorenzo Della Fonte.
Dal 2008 è direttore della Società Filarmonica di Morbegno (SO), formazione che nell'ambito provinciale occupa un posto di prim'ordine sia per il livello dell'organico a disposizione sia per il numero di iscritti presso la propria Scuola di musica. Nell'aprile 2011 ottiene il Secondo Posto in Seconda Categoria al Concorso Internazionale 'Flicorno d'Oro' di Riva del Garda (TN) col punteggio di 90,21.

Nel 2009 è stato selezionato per partecipare al Primo Concorso Internazionale di Direzione d'Orchestra di Fiati 'Palmiero Giannetti' svoltosi ad Abbadia San Salvatore (SI).

Nel settembre 2010 partecipa al Masterclass Internazionale di Torino tenuto dal Maestro Douglas Bostock e viene selezionato per dirigere la TKWO (Tokyo Kosei Wind Orchestra), una delle migliori formazioni bandistiche del panorama internazionale, per la prima volta in Italia.

Le composizioni proposte nei repertori affrontati sono sempre rivolte al nuovo, come dimostrano le Prime esecuzioni Italiane e Prime esecuzioni Assolute in programma. Nel mese di maggio del 2010 la Filarmonica di Morbegno ha ospitato per una prova-concerto il Direttore americano Dennis L. Johnson, docente presso la Murray University (Kentucky – Usa), Past President della W.A.S.B.E. È stato Responsabile Artistico del Corso di Direzione e Concertazione per Banda che ha potato per la prima volta in Italia Robert Sheldon (maggio 2011).